accedi   |   crea nuovo account

Insegue vuole ha ed è

- Rimangono sul banco della mia bancarella
due angurie quattro meloni ed un mango
non riesco a venderli perché sono frutti fuori stagione

Dio quanto è acerbo il mondo - ( da VinCap Opere scelte pag. 2013 )

Ognuno di noi insegue
l'ala di un gabbiano il sogno di un respiro infinito posato sul primo gradino di una scala reale pescata da una rete ad incastro

- sul monte Baldo mi son messo a quattro zampe
naso a terra
per capire cosa provasse un cane da caccia nell'inseguire il sedere di una lepre in fuga
ma il mio odorato era cosi fine da sentire il sudore nero di un "Pinguiner" bianco in Sud Africa

Mandamela qui questa mela l'evanescenza ha raggiunto la radica della mia pipa- (da Maigret a Sua moglie Louise-Henriette nel caso " Chi ha rubato il fumoso diamante della grande Mela")

Ognuno di noi vuole
un grande Amore una casa fra i Monti una vacanza in un castello di Giove con vista panoramica sugli anelli di Saturno una pizza quattro stagioni da consumare tutto l'anno un petardo un fuoco d'artifizi che lo faccia star bene

-Le volevo così bene alla mia "Flò Flò "che uscendo di casa mi sono dimenticato di chiederle se anche Lei me ne voleva quando sono rientrato dal cabaret -teatro non c'era più né Emma né Gemma - (da una bozza inedita di Madame Bovary)

Ognuno di noi ha
un qualcosa che non si può barattare con nessun altra cosa

-penserete all'anima invece no è una impronta digitale che farà di voi ( io per ultimo e per primo )l'unico colpevole sul banco degli accusati per omissione di soccorso al mondo

non era forse la vostra missione?( dal film Mission il Cielo sopra Berlino il Processo di Kafka e Delitto e Castigo di Fedor)

Ognuno di noi è
nel suo piccolo così immenso che nessuno di noi può immaginarlo

-lo puoi solo sfiorare quando completamente ubriaco vedrai il tuo corpo uscire dal collo di una bottiglia di Vin Santo tenendo in braccio una bambina salvata da fiamme d'inferno - ( dalla Leggenda del Santo Bevitore ed Orfeo )

 

3
2 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 20/03/2013 08:18
    Ognuno di noi è
    nel suo piccolo così immenso che nessuno di noi può immaginarlo

    Ognuno vedrà se stesso nel fuoco ardente della verità divina. ... ... ciascuno vedrà la propria vita e tutto ciò che ha fatto, nella luce stessa di Dio...
    Meravigliosa Vincenzo!!!


  • Auro Lezzi il 20/03/2013 08:02
    Ed allora dillo... Questa è tutta una nuova sperimentazione che va a segno in mille modi.. Ma tutti al centro del bersaglio.
  • Rocco Michele LETTINI il 20/03/2013 05:13
    Ognuno di noi ha
    un qualcosa che non si può barattare con nessun altra cosa

    UN DISTICO CHE ELEVA L'INTIERO VERSICOLARE PER LA SUA ORIGINALITA' E PER L'ATTENTA RIFLESSIONE FLUITA DAL PIU' CHIARO PENSIERO...

2 commenti:

  • karen tognini il 20/03/2013 11:15
    Ognuno di noi ha
    un qualcosa che non si può barattare con nessun altra cosa

    -penserete all'anima invece no è una impronta digitale che farà di voi ( io per ultimo e per primo )l'unico colpevole sul banco degli accusati per omissione di soccorso al mondo
  • Anonimo il 20/03/2013 08:40
    Il mondo <acerbo> da te magistralmente descritto, può farlo maturare solo l'innamoramento dell'anima nei confronti del vero senso, la vera bellezza, la vera gioia della vita. Nonostante tutte le asperità legate al suo immenso valore.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0