PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Un abbaglio

Se quest'abbaglio fortuito
mi coglie di taglio,
lascio cadere queste vestigia,
petali di antiche rose,
e ti lascio suggere come ciliegia
quel frutto scarlatto,
che inumidisce le labbra,
che profuma di miele,
dove ci lasciamo andare,
dove ogni gesto non è sciatto.

 

6
2 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Gianni Spadavecchia il 29/03/2013 15:49
    Melodia e sensualità in questi versi. La ciliega, immagine di dolcezza e passione.
  • Anonimo il 22/03/2013 20:10
    Encomiabili versi i miei applausi e inchini... meravigliosa complimenti!!!!
  • ciro giordano il 22/03/2013 19:02
    sembra una poesia piena di sensualità, ma è un primo impatto... rileggendola trovo rimandi, occhiate che forse vanno da qualche altra parte, e più in profondità... piaciuta
  • Rocco Michele LETTINI il 22/03/2013 18:27
    MIRABILE FORGIATO... SILVIA AMMALIARE È IL TUO SOLO SCOPO... LA MIA LODE
  • roberto caterina il 22/03/2013 18:13
    abbaglio-taglio... scarlatto-sciatto rime che creano un percorso e un gesto...

2 commenti:

  • stella luce il 23/03/2013 14:51
    melodiosa e sensuale... piaciuta
  • silvia leuzzi il 22/03/2013 19:06
    Grazie amici per la vostra attenzione e il vostro affetto. Sai Ciro c'è un po' di tutto è uno scavo all'interno di ognuno... ciao a tutti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0