accedi   |   crea nuovo account

Inconscio

A molti par puerile e dispendioso
scrutarsi quand'è immota umana spoglia,
specchiandosi nei tratti del riposo.

Sincera e temeraria conoscenza
d'ogni desìo dell'infinito è soglia:
in tenebra rinasce nostra essenza.

Lo stolto culla insonne la menzogna;
s'abbevera, prostrato dall'arsura,
ma in cieca veglia abiura ciò che sogna.

Sarà di coccio il desiderio informe,
sarà la sabbia a seppellire l'orme
e svanirà quel regno ch'ei trascura.

 

3
5 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • giuliano cimino il 26/03/2013 22:35
    complimenti davvero le tue terzine perfette mi hanno ricordato quelle ineguagliabili del Sommo Poeta bravissimo
  • agave il 26/03/2013 21:54
    Complimenti davvero, una poesia intensa per significati, complessa e allo stesso tempo armoniosa nella struttura, apprezzatissima.
  • ciro giordano il 26/03/2013 20:40
    chi non crede ai sogni, nemmeno ai propri, è come se rifiutasse metà della vita... Nasconde tutto questo probabilmente un ego smisurato, una paura di sè stessi e del proprio ignoto, quindi in ultima analisi un insicurezza profonda... Sarebbe nulla se tutto questo non avesse enormi ripercussioni sul vivere comune, e sulla società in generale.. encomiabile questa tua
  • Rocco Michele LETTINI il 26/03/2013 18:35
    STILE D'ANTICO CANTORE SCORRE NE LE TUE VENE...
    UN MIRABILE VERSEGGIO CHE EVINCE CON CHIAREZZA QUANTO DILIGENTEMENTE PENSATO...

5 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 27/03/2013 10:52
    Terzine che si intercalano con disinvoltura e musicalità. Complimenti davvero!
  • Gianni Spadavecchia il 27/03/2013 06:52
    Stupenda poesia. A molti sembra puerile e dispendioso, ma per troppi non è così. Complimenti.
  • loretta margherita citarei il 26/03/2013 19:45
    buona pasqua auguri di cuore
  • loretta margherita citarei il 26/03/2013 19:44
    un profondo poetare, ad ogni categoria umana le proprie tenebre, bellissima
  • pasquale radatti il 26/03/2013 16:40
    Il sognare, questo mi pare sia il tema di questo componimento, ci spoglia di ogni ricordo. Svaniscono i nostri pensieri e, come ben rimarchi, le tenebre ci avvolgono trasportandoci in fantastici mondi. Bella poesia e un saluto

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0