PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

In Moto Perpetuo

Tra il corallo e le sue spine
il fondo e il suo confine
a prua stanno le navi
tra odori di alici e remi bagnati
funi umide, legno spezzato
di barca
radici di albero, vele ammainate
l'una dall'altra
segnano il tempo della distanza
che ha il cielo con l'infinito stendersi
di un'onda in moto perpetuo
nel ripetersi
di colori uniti sale sapore
lieve splendore cielo remato
mio grande amore mare

 

3
4 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 28/03/2013 06:01
    Bellissima Giuliano... vele ammainate... quasi mai nate... segnano il tempo della distanza... mentre un'onda mi percorre... portando a splendore... il mio Amore per il mare...
  • Rocco Michele LETTINI il 28/03/2013 02:05
    UNA DEDICA D'AMORE (IL MARE) O UNA METAFORA QUOTIDIANA (LO SCORRERE VITALE) IN UN MOTO INARRESTABILE...
    SCOOREVOLE VERSEGGIO... IL MIO ELOGIO E IL MIO AUGURIO DI UNA SANTA PASQUA

4 commenti:

  • Alessandro il 28/03/2013 16:44
    Excursus salino sui fondali oceanici, dove il tempo scorre eternamente ma sembra non esistere.
  • bruno guidotti il 28/03/2013 07:00
    Bella poesia, versi musicali, e rime traccianti. La descrizione rende il quadro netto e suggestivo.
  • stella luce il 28/03/2013 06:44
    il mare... bellissime immagini...
  • loretta margherita citarei il 28/03/2013 05:54
    APPREZZATISSIMA BUONA PASQUA

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0