PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Qui ritto, qui fermo, qui davanti

Profondo il silenzio, pure l'aria è muta,
qui ritto, qui fermo, qui davanti sono
e' l marmoreo monumento io fisso:
qui, nel piccol cimitero del paese,
qui la mamma dorme e non lontan,
che presto tolta fu alla vita, la giovinetta
figlia, mia sorella, pur riposa, papà
accanto da tempo a lei fa compagnia.
Questo, mamma, il mio parlar silente:
potrai alla mente chiedo mai sentire?
Molti anni abbian qui noi due pregato,
più di cinquanta, tanti, ricordi, tanti e tanti,
poi anche tu, ormai stanca debole e canuta,
me e la vita hai abbandonato, oggi solo qui
son nel pianto forte in preghiera nel ricordo.

 

0
1 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

1 commenti:

  • Ellebi il 05/04/2013 03:00
    Bellissimi e commoventi questi versi, e null'altro credo vi sia da aggiungere. Un saluto.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0