PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Venerdì santo

Mia madre diceva
sempre a mio padre
guardando me:
Guarda che bisogna andare in chiesa
a baciare il Signore che oggi è morto.
Non so quanto sia estesa sta usanza
ma mettendosi scarpe e cappello
mio padre andava come un agnello.
Ora che son io a ricordarmi di farlo
vorrei essere andato almeno una volta
insieme a mio padre,
e veder tutto ciò che faceva.
Venerdì quando il pensiero si fa quasi impellente
mi son messo di buon passo
verso la vecchia chiesa, apro la porta
e guardo e ascolto e vedo
C'è una bella statua di legno intarsiata
Maria sorregge sul grembo il Gesù
deposto e morto
Maria Addolorata.
E mentre silente m'appresso a quel piede
che indegno bacio come tantissima gente
e vado a sedermi
ascolto e guardo e vedo
le mie lacrime cadere senza timore
anzi per amore certo
Perdonatemi Madre
ma è solo per amore.

 

7
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 09/04/2015 09:21
    Ti vedo fra le braccia degli angeli, Angelo tu stesso, ci sorridi a noi mortali. Qui le parole si smorzano, lacrime scendendomi...
  • Rocco Michele LETTINI il 31/03/2013 19:46
    Perdonatemi Madre
    ma è solo per amore... CHE L'HO SGORGATA COL CURE...

    PROFONDI VERSI CHE PRENDONO OGNI LETTORE... ADORABILE POESIA FRANCO...

2 commenti:

  • Vincenzo Capitanucci il 31/03/2013 07:04
    Bellissima Franco... scritta meravigliosamente...

    Buona Pasqua...
  • giuseppe gianpaolo casarini il 30/03/2013 11:05
    Decisamente bella e di forte intensità per il ricordo le immagini i sentimenti.
    Buona Pasqua,
    Poeta amico

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0