accedi   |   crea nuovo account

Timidezza

Sento il tuo profumo e un fremito m'avvolge,
tanto vorrei dirti, ma non trovo le parole.
Mi vergogno tanto di non riuscirti ad esprimere il mio amore per te.
E di notte allor mi struggo in un lungo ed atroce silenzio.
Ah, come sono infelice!
Questa timidezza di attanaglia,
mi par quasi d'esser in una gabbia, prigioniero,
incapace di superare i miei vorticosi e invalicabili pensieri, neri,
come la pece.

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 03/04/2013 00:54
    La forma e il lessico mi ricordano un poetare d'altri tempi, molto apprezzati entrambi. Per quanto riguarda la timidezza, bhe è comprensibile, ma vedila in questo modo: Se riesci a esprimerti davanti il pubblico di internet (e quindi un vastissimo pubblico) riuscirai sicuramente a farlo dinanzi a Lei! Complimenti. Anche questa ha superato il test ahahahah davvero bravo!

2 commenti:

  • Alessandro il 03/04/2013 17:22
    Timidezza, una forza e al contempo una debolezza che ci imprigiona. Bel lavoro
  • loretta margherita citarei il 03/04/2013 07:08
    molto apprezzata complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0