accedi   |   crea nuovo account

Aperire

Dopo che lo pazzerello
lo fagotto fece,
Aprile fresco fresco
la terra
ad aprir venne,
che de botto
svegliatasi
i suoi sgargianti color
fuori tirò,
e poi de novo
a lo dolce dormir
beato
se abbandonò.

 

3
3 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 04/04/2013 12:33
    Speriamo che non faccia il matto anche in aprile oltre che farci anche dormire!
  • loretta margherita citarei il 04/04/2013 04:04
    aprile dolce dormire, apprezzatissima
  • Anonimo il 03/04/2013 13:21
    Aprile dolce dormire, dolce ispirare, dolce sognare d'immergersi presto nella dolcezza della primavera. L'abbiamo respirata insieme a te...
  • Rocco Michele LETTINI il 03/04/2013 08:12
    Aprile... ne le sue magie divine... Encomiabile Don...
  • Vincenzo Capitanucci il 03/04/2013 07:45
    Ancora un piccolo sonno... prima del risveglio di Maggio... dove la Natura... sarà coinvolta... in tutte le sue forze...

    bellissima Don... Aprile a perire... in un dolce dormire...

3 commenti:

  • Alessandro il 03/04/2013 16:06
    Un sonno allegro e vagabondo, in una terra d'altri tempi. Piaciutissima.
  • laura il 03/04/2013 08:32
    Aprile il mese in cui si inizia a respirare la Primavera nella sua pienezza, il dolce dormire! Bravo ottima descrizione di questo mese... un saluto
  • anna marinelli il 03/04/2013 07:41
    Woooow, come ti rivolto i vecchi proverbi e li rivesto di aulenti parole poetiche. GRANDE!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0