PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Forse è solo un sogno

Eccomi qui destato
da una luce obliqua
nel verde profumo d'aprile
che fende il buio nella stanza.

Un vigore ignoto mi sospinge,
soffio vitale,
che apre nuove speranze.

Che mondo è mai questo?
Appare diverso!
C'è intorno un fiorire
di pioggia, di Sole
nell'aria più mite
dai chiari colori acquerello.

Qualcosa è accaduto
nel fondo del buio della notte
che porta, nel seno,
la luce dei fiori di campo
e sfronda, col vasto respiro dei prati
le nebbie d'inverno.

La gioia ha lenito il dolore
e per sempre?
Il freddo malanno,
legato al destino del Mondo
è svanito,
con l'ultima brina d'inverno?
O è solo il cascame d'un sogno
il cuore che torna leggero?

Tra poco sarò lì nel Mondo
immerso a scrutare
negli occhi d'anonime folle,
dov'è la realtà e dove
l'inganno del solito sogno.

 

1
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ciro giordano il 03/04/2013 09:03
    una sequenza di immagini vive, fresche, piene di vita, parlanti... Ma la disillusione come un tarlo si affaccia, qui, memoria forse, portata da vecchie delusioni... Ha in sè quel movimento tra il lirico ed il reale, che mi piace molto...
  • Rocco Michele LETTINI il 03/04/2013 08:53
    UNA SEQUELA MIRABILMENTE RIFLESSA... HO SCORSO UNA POESIA DI VITA... FACILE A SUBLIME CONSIDERAZIONE...

2 commenti:

  • bruno guidotti il 03/04/2013 11:05
    Un conflitto di rime, che si scontrano ora con versi poetici, ed ora sostano stanchi. Comunque lodo l'impegno phe penetra l'ombre. rofuso e la luce c
  • loretta margherita citarei il 03/04/2013 11:00
    profonda bella poesia complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0