PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il tuo addio

Sei partito
alla prima punta dell'alba.

Non era più notte
e non ancora luce.

Uno zaino con te
E tutta la fretta del viaggio
davanti.


Pensai ad un partigiano
uscito di corsa
dalla casa in sonno,
il profilo nudo dei vigneti
contro il rumore della ghiaia calpestata

e tu
salito al volo sulla camionetta
carica di compagni.

Le luci rosse sparire alla curva.

Il tuo sorriso agli altri
per la tua avventura.

Così è la vita.

 

3
5 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

5 commenti:

  • salvo ragonesi il 28/05/2013 08:16
    bella questa poesia molto metaforica. brava. salvo
  • Giuseppe Amato il 05/05/2013 12:10
    partenza da predatore... senza appelli
  • loretta margherita citarei il 04/04/2013 04:07
    molto intensa bella la metafora del partigiano, apprezzatissima
  • Alessandro il 03/04/2013 16:09
    Un viaggio verso la vita, l'avventura. Una partenza sofferta dagli affetti, ma infine accettata.
  • Anonimo il 03/04/2013 13:33
    Quanti ricordi hai suscitato in me! Grazie, Mariateresa.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0