username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

L'OPERA È FINITA

Tutto si disperde
Nella notte che brucia
L’infinito dolore

E le tiepide note
del mio cuore scoperto
condividono
la crudeltà di questo giorno

Mentre odo
delle voci lontane
incantesimo che vola via
dai miei sogni scivolati
abbandonati sul ciglio di quella strada

 

1
8 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

8 commenti:

  • Rosarita De Martino il 04/03/2012 20:19
    Io penso che l'opera della vita non può mai finire specialmente se illuminata dalla luce della poesia o della fede. Un caro saluto. Rosarita
  • Sergio Fravolini il 15/08/2010 11:34
    Tutto si dissolve nella più incantevole immaginazione.

    Sergio
  • Michelangelo Cervellera il 22/07/2008 21:48
    Ma perchè dalla tristezza nascono le poesie più belle? Quale molla fa si che che le parole colpiscano a fondo chi le legge? Complimenti Nunzia.
    Michelangelo
  • marco moresco il 24/09/2007 09:11
    molto bella, nunzia, ben resa la fine di qualcosa
  • Ugo Mastrogiovanni il 22/09/2007 13:18
    La notte è il momento più adatto per misurare il dolore, per sognare e ripercorrere i viale dei sogni ma, è preziosa per poetare.
  • Ivan Bui il 22/09/2007 10:46
    Ho imitato Claudio... ma abbandonarsi al fascino della tristezza.
  • Claudio Amicucci il 14/08/2007 15:17
    Ti ho dato un dieci non per votarti ma perché chi lo aveva fatto precedentemente ti aveva dato un tre. Quando non si condivide si può anche non votare. Ma denigrare no. Io di solito valuto dal 6 in su, quando voto altrimento mi basta commentare. Torniamo all'opera: è intrisa di tristezza, come da categoria, ma apesso è proprio questa la molla che ci fa prendere una penna e buttare li dei versi che sono lo sfogo dell'anima in quel momento maltrattata, scossa. Ed è proprio in seguito a tali esternazioni che spesso troviamo la forza di ripartire perchè dopotutto è proprio nella lotta tra il Bene e il Male che la vita è fantastica e merita di essere vissuta fino in fondo. Ciao Claudio
  • Anonimo il 05/08/2007 14:44
    Un sogno infranto? Meno male che fin che c'è vita non si smette mai di sognare. Ciao Nunzia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0