PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Diseguale

E chi vede i suoi disegni vani
sa cercare le lacrime
in mille colori dipinti
e tener segreto
l'affanno
in lumi spenti

Ma una parola
deve fare compagnia
al sole con raggi ardenti
pur sapendo che è diseguale

Così resta
un saluto cortese
e un canoro affetto
e un pianger non invano.

 

4
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 10/04/2013 23:56
    L'affanno celato, il dolore segreto che non si mostra agli occhi altrui. Il diseguale è colui che risparmia lacrime e strepiti, tenendosi tutto dentro.
  • Rocco Michele LETTINI il 09/04/2013 08:35
    UN SIGNOR VERSEGGIO ROBERTO... PSICOLOGIA O RIFLESSIONE DI VITA?
    IL MIO ELOGIO
  • Auro Lezzi il 09/04/2013 08:00
    Fantastica penna... Scrive meraviglie!
  • Vincenzo Capitanucci il 09/04/2013 07:22
    Bellissima Roberto.. chi vede vani... i suoi disegni.. cerca nelle sue lacrime nuovi colori... per dipingere sulla tela... il canto della sua anima...

3 commenti:

  • Anonimo il 09/04/2013 14:27
    Bellissima analisi poeticamente resa. Bravissimo come sempre!
  • Grazia Denaro il 09/04/2013 08:51
    Chi vede vani i propri disegni anche se non fa vedere la propria delusione davanti agli altri, sicuramente quando sarà solo, avrà una reazione.
  • laura cuppone il 09/04/2013 07:32
    Ti sorrido...
    Profonda... mente!
    Laura

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0