PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il salice e la quercia

quando il dolore
piega e spezza l'animo
e in atto di resa
le braccia pieghi

come il salice
piangente, che con maestosità
lascia cadere la pioggia,
- lacrime di accorato pianto-

non dimenticare mai
di essere unico e speciale,
abbastanza forte,
abbastanza paziente
abbastanza vivo
per non perire al primo alito
di vento.

Ritrova in te stesso
l'animo coraggioso
della quercia,

che dopo la tempesta
asciuga i suoi rami
e sotto i radiosi raggi
di nuovo s'innalza.

Trova la forza
di tornare a respirare,
di accogliere il sole,
di sentirti così vivo e possente
da non soccombere mai

nonostante ti percuotano
tempestosi venti
e
lacrime cocenti
in quei giorni di tristezza.

 

8
8 commenti     7 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

7 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 13/04/2013 11:20
    Nella sua saggezza tutta una soavità poetica che affascina e fa sognare.
  • Anonimo il 10/04/2013 12:17
    La forza ci porta ad avere in apparenza la debolezza del salice mentre invece le avversità non ci piegano dentro, proprio come una quercia, forte e superba.
    Bellissima Lor!
  • Auro Lezzi il 10/04/2013 08:59
    Ti abbraccerei proprio con i miei piccoli rami...
  • Vincenza il 10/04/2013 08:37
    Un risorgere dopo la tempesta, pensiero molto positivo che lascia intendere la caparbietà che ogni essere dovrebbe avere in questa vita. L'analogia dei due alberi che pur avendo la loro maestosità e bellezza in natura si prestano per dare il senso compiuto a questa bella poesia, brava
  • Rocco Michele LETTINI il 10/04/2013 06:18
    DUE INTERPRETI DEL TEATRO QUOTIDIANO MAGISTRALMENTE LANCIATI PER LO PIU' VERACE PENSIERO DI RINASCITA DOPO TEMPESTOSE PRECIPITAZIONI... LA MIA LODE LORY
  • Antonio Garganese il 10/04/2013 05:54
    Poesia che offre una azzeccata metafora su uno stato d'animo e la sua soluzione. La sento molto. Buon giorno poetessa.
  • roberto caterina il 10/04/2013 05:25
    la forza della quercia e la sensibilità del salice ritrovate in queste tue delicate parole.

8 commenti:

  • Alessandro il 10/04/2013 23:33
    Il salice piangente, unico e speciale, che sopravvive ai venti e alle brutture del mondo. Come diceva un saggio orientale, "La debolezza è potenza, e la forza è niente".
  • Anonimo il 10/04/2013 18:11
    Bravissima mitica LOr, un messagio che dà forza e speranza.
    Belle metafore su i miei due alberi preferiti.
  • loretta margherita citarei il 10/04/2013 15:15
    poesia che ho riproposto, causa il mal funzionamento del sito, un grazie a tutti x i graditi commenti
  • Anonimo il 10/04/2013 11:46
    meravigliosa lirica versi eleganti... e pieni di speranza... metafore bellissime brava poetessa TVB
  • stella luce il 10/04/2013 07:53
    Versi stupendi pieni di speranza... stupenda la visione dell uomo come albero...
  • anna marinelli il 10/04/2013 07:40
    una poesia molto apprezzata, brava Loretta!
  • karen tognini il 10/04/2013 07:02
    Brava Loretta... le tue parole mi sono di conforto... bellissima... Trova la forza
    di tornare a respirare,
    di accogliere il sole,
    di sentirti così vivo e possente
    da non soccombere mai

    nonostante ti scuotino
    tempestosi venti
    e
    lacrime cocenti
    in quei giorni di tristezza.
  • Vincenzo Capitanucci il 10/04/2013 06:07
    Bellissima L'Or... già commentata nel giorno del blakout... fuori il nero... come dici Tu..

    Malcom x... si incavolerebbe... per la valenza negativa.. che abbiamo dato alla parola nero...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0