PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Olimpia

Distratto immagino
i tuoi occhi cangiati,
parole di velluto sfiorano la mente,
ascolto musica che non comprendo più
ricordo...
Versi di una poesia, interrotta,
stiletti velenosi di orgoglio,
barchette, aborti di notti feconde,
il cielo a portata di dito.
Risvegliarsi...
In un tribunale di canne di bambù
Gatti giganti mi accusano in riva ad un fiume
in bocca portano una medaglia d'argento
dove mi rifletto, sono
nudo, solo, una vera pazzia!

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Vincenzo Capitanucci il 14/05/2013 18:54
    Una vera delizia... Tobias... per l'olimpo della mente...

    dove mi rifletto... sono nudo... una vera follia...

2 commenti:

  • Mario Bruno (Ciancia) il 28/08/2013 20:48
    Molto piaciuta
    per la diversità dei versi
    che a prima lettura
    non se ne apprezza
    la profondità del messaggio.
  • Anonimo il 14/05/2013 14:49
    Una realtà frutto delle proprie scelte, ma ogni scelta è frutto del momento vissuto. Piaciuta molto!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0