PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

In sua memoria

L'ultima volta che gli sussurrai
speravo tanto che mi comprendesse,
che facesse un segno, si movesse,
un segno lieve, almeno con le ciglia;
ma non si mosse e rimase fermo.
E tanto fu la meraviglia
vederlo immobile supino ad occhi fissi,
quasi intento in un pensiero,
e ne sembrava fiero.
Lo guardai ancora,
mi chinai sul letto, lo baciai,
gli accarezzai la mano,
me lo strinsi,
ma invano attesi la risposta.
Così stanco mi sentii nel cuore
che sembrava l'aria mi mancasse.
Tanto costa saper che se ne muore
il fratello da sempre tanto amato
e che tanto m'amò e insegnato
a viver questa vita incrudelita.
Fattasi l'ora che dovetti andare,
sull'uscio m'arrivò una coltellata:
si girò, si mosse,
forse gli scorsi un baglior di pianto.
Impossibile scordare quell'occhiata.
Un rimprovero, per caso un suo rimpianto?
Mai lo saprò ma tanto lo vorrei.
Sento un rimorso come fosse accusa
e da sempre vorrei chiedergli scusa,
se così fosse e se avrò sbagliato.
Chiariremo quando ci vedremo;
non manca molto al salto programmato,
ci stringeremo forte, lo terrò abbracciato.

 

15
14 commenti     10 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

10 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 09/05/2013 19:21
    Versi profondamente toccanti e tristi che sottolineano il dolore ed il rimorso per parole non proferite, prima del fatale addio. Si continua ad andare avanti, nell'attesa di rincontrarsi nel fatidico giorno destinato, per chiarire ogni questione, lasciata sospesa. Stupenda pubblicazione, colma di intenso pathos.
  • giuliano cimino il 05/05/2013 00:35
    purezza e amore infinito sapientemente composto questo scritto per il suo fratello scomparso... immensa poesia
  • Maurizio Cortese il 17/04/2013 16:33
    Ugo Mastrogiovanni, in questa sua poesia che non può che lasciare a bocca aperta, sottolinea il cuore del problema dei rapporti umani: la mancata corrispondenza tra me e l'altro. Solo il silenzio è l'atteggiamento più vero, nella speranza di un chiarimento nell'aldilà, crediamo non così vicino come il poeta lascia intuire.
  • Anonimo il 16/04/2013 12:55
    Un'occhiata significativa, misteriosa, indecifrabile, e un rimpianto che aleggia tra i versi del poeta, trasmettendo puntualmente tutte le senzacioni provate in quel triste frangente.
  • stella luce il 14/04/2013 18:17
    versi molto belli... un dolore vero e forte che esce, e le parole taciute verranno dette o forse già le sa...
  • vincent corbo il 14/04/2013 08:09
    Non è facile comporre una poesia così musicale e ritmata su un argomento tanto difficile e doloroso. Complimenti perchè abilità e sensibilità non vanno spesso insieme.
  • Ezio Grieco il 13/04/2013 21:10
    Mi hai commosso! Un nodo alla gola mi impedisce di recensirla.
    Splendida, splendida, splendida.
    cl
  • Anonimo il 13/04/2013 19:49
    Fermarsi qualche minuto e leggere questa bellissima poesia: perdersi fra parole scelte con cura, immagini evocate e fotografie dense di ricordi... Bellissima e profonda Ugo complimenti!!!
  • Rocco Michele LETTINI il 13/04/2013 14:16
    UNA DEDICA SGORGATA CON LE STILLE ETERNE DEL CUORE...
    IN PRIMIS HO SUBITO ACCOSTATO IL TUO SEQUELO A LA POESIA DEL FOSCOLO CHE TANTO MI COMMUOVE "IN MORTE DEL FRATELLO GIOVANNI"...
    PROFONDI I TRE VERSI DI CHIUSA... IL MIO APPREZZAMENTO UGO...
  • Anonimo il 13/04/2013 09:50
    Purtroppo, quando muore una persona cara, troviamo sempre, in noi, qualche senso di colpa. E ove non lo trovassimo, anche dopo aver fatto il massimo del possibile, andiamo a cercarlo comunque. Forse perché in quel momento ci appare nella sua più totale verità il significato del vivere?
    Momenti sperimentati e poesia su cui riflettere.
    Bravissimo Ugo!

14 commenti:

  • Francesca La Torre il 07/06/2013 19:24
    semplicemente stupenda, io sono figlia unica e non so cosa avrei dato per conoscere un amore fraterno, ma dalle tue parole ho capito che mi e' mancato tanto.
  • Anna G. Mormina il 18/05/2013 14:50
    ... com'è bella, dolce e commovente questa tua poesia... è un ricorda che accomuna un po' tutti, credo... anche io, quando avverrà quel momento, abbraccerò con Amore tutti i miei cari...
    ... molto bella Ugo...
  • - Giama - il 06/05/2013 21:14
    Meravigliosa opera carissimo Ugo, di grande spessore! Stilisticamente perfetta, ma soprattutto dotata di una fortissima carica emotiva.
    Questa si trasmette al lettore con spontaneità e naturalezza giungendo come un abbraccio al cuore.

    Grandissimo!
    Complimenti
    Ciao
    Già
  • salvo ragonesi il 01/05/2013 21:28
    un tema cosi bello che lascia il pianto negli occhi per una cosa forse mai chiarita e che lascia forse qualche rimorso. Grande Ugo grazie per questa tua stupenda. salvo
  • Anonimo il 18/04/2013 19:13
    questa poesia mi ha commosso ugo e tu sai il perchè... tra le righe si sente il dolore che si prova quando una parte di te non c'è più... ti capisco amico mio... sempre bravo con stima carla
  • Anonimo il 17/04/2013 21:18
    Struggente. Non c'è bisogno di parole quando c'è amore. E si che ritroveremo i nostri affetti nell'altra dimensione... niente rimpianti Ugo ma forte speranza e certezza.
  • Alessandro il 14/04/2013 22:43
    Dolore e rimorso per parole non dette prima dell'attimo fatale. Ma da qualche parte ci si rivede, giusto?
  • Anonimo il 14/04/2013 17:24
    Caro Ugo, mi piace pensare che forse suo fratello, fino all'ultimo, abbia sentito e reagito così ai suoi sussurri, la sua dolcezza, il tocco delle sue mani...
    Comunque credo che in que momenti, quando si arriva fino all'ultimo respiro, non si voglia altro che la vicinanza della persona cara e lei l'ha fatto. Vi siete voluti bene fino all'ultimo, altro non importa.
    Spero che sarà lontanissimo il suo salto programmato, ma quando accadrà, lo vedrà, lo abbraccerà e vedrà che non ci sarà nulla da spiegare... là è un altro mondo.
    Caro Ugo, la sua poesia è meravigliosa, molto sentita e l'ha scritta molto bene, scritta col cuore.
  • denny red. il 14/04/2013 05:52
    Che dire.. Ugo, quando succede che.. improvvisamente tutto si ferma.. tutto si pensa e.. l'ultima volta..
    Bellissima..!!! Bravo.

  • anna rita il 13/04/2013 21:19
    Le parole non dette devono attendere, ma quel vivere per ora in dimensioni diverse peserà. Spero un giorno nella vostra unione. Lo spero perchè anch'io attendo. IN BOCCA AL LUPO PER ENTRAMBI
  • laura il 13/04/2013 20:16
    Devo dire che mi sono commossa leggendo questa tua stupenda poesia! Ho provato dei brivi nel cuore. Non riesco a commentare poesie così piene di emozioni, perchè qualsiasi cosa io scriva, sarebbe davvero troppo poco! Penso solo che sia una poesie che arriva dritta all'anima. Complimenti davvero! ciao
  • Anonimo il 13/04/2013 14:07
    La commozione blocca in me ogni parola di commento, risveglia ricordi intensi vicinissimi ai tuoi... GRAZIE!!!
  • Attanasio D'Agostino il 13/04/2013 13:55
    quando parla il cuore nasce poesia di questo calibro grazie Ugo per aver voluto farmela leggere, un caro saluto e buona domenica Tanà
  • Vincenzo Capitanucci il 13/04/2013 08:56
    dopo quel salto programmato... lo terrò.. stretto a me... abbracciato...

    Bellissima Ugo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0