PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Luce di gioia

Da vetrata di mia chiesa
filtra raggio di sole che
improvvisamente
sfiora le mie mani
ricche di anni e
di preghiere.
Estatica ne seguo
la scia luminosa.
Cammino, corro
e arrivo nel prato
di mia giovinezza amica.
Guardo, riguardo,
ricerco
E trovo
la mia rossa
pallina della gioia.
Polvere di pensieri
non ha intaccato il suo
splendore.
Mi chino, la raccolgo,
la palleggio
nel cavo delle mani
e meraviglia nuova
vi gioco.
Vi gioco ancora come allora.
M'inebrio di giovinezza
la giovinezza di mia fede
che oggi è alimentata
e sostenuta
da presenza di fratelli
radunati per la Tua festa,
Madre Santa,
Regina della Pace.

 

4
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 14/04/2013 18:41
    Guardo, riguardo,
    ricerco
    E trovo
    la mia rossa
    pallina della gioia.

    TUTTO MINUZIOSAMENTE RICAMATO QUESTO AUREO MERLETTO (ICONA DI VITA)... LA MIA LODE RASA RITA

2 commenti:

  • Anonimo il 14/04/2013 12:30
    rosarita questa lirica é pregna d'amore di luce di fede... grazie perchè ci arricchisci con queste meravigliose preghiere un abbraccio
  • Vincenzo Capitanucci il 14/04/2013 07:22
    Tutta la bellezza della Tua anima... RosaRita... in questa luce di gioia... dove nessuna polvere di pensiero ( dubbi ) ha intaccato... il mio... ed il Suo Splendore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0