PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ogni volta

ogni volta
sperimento il dolore,
un viaggio estremo
nella solitudine
il vuoto che mi avvolge;
mentre tu
sul quel lettino
mi baci
stringendomi la mano
e poi sparisci
dietro i vetri.
ogni volta
ti aspetto
in quei
corridoi orribili
contando
ogni istante
poi finalmente
ti rivedo
e torno a vivere

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 15/04/2013 05:22
    NEI CORRIDOI INGRIGITI TUTTO IL QUOTIDIANO "QUASI ETERNO DOLORE"... VERSICOLATO DA PLAUSO... IL MIO ELOGIO VITTORIO

1 commenti:

  • Anonimo il 14/04/2013 22:52
    Esperienza conosciuta che perciò posso e voglio condividere profondamente con te... Mentre ti auguro di ricordare soltanto quella stretta di mano e quel ritorno.