accedi   |   crea nuovo account

Arte povera la poesia

nessun discepolo della Musa
scrivendola
s'è materialmente
arricchito

non conoscono
le sue mani
il tintinnio
del vile metallo.

L'arte del poeta
ha origine
da un'interiorità
di albe e di tramonti
echi
come rintocchi di campane
di anima adorante.

È un formular
di versi magici
amuleti d'alchemici sogni
un canto di sole
cantato sulle strade
della libertà
da offrire gratuitamente
all'umanità .

Al poeta
sofferente
d'eterne malinconie
occorre solo un foglio,
un odore di vita.

E'
un eterno fanciullo
con le tasche piene
di sassolini
e una fionda...

 

3
1 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 19/04/2013 09:22
    Eccelsa al massimo, forse i vecchi poeti greci la sentono nell'Olimpo e te ne sono grati!
  • roberto caterina il 16/04/2013 05:22
    Così è il poeta dotto o di strada ama incantare se stesso di eterne malinconie.
  • Vincenzo Capitanucci il 15/04/2013 05:46
    è un Davide... imprigionato... in una Golia... di malinconia...

    Bellissima L'Or... forse l'eccezione è Prevert... se ben ricordo.. la sua Golia... gli si è sciolta in gola...
  • Rocco Michele LETTINI il 15/04/2013 05:16
    LORY CHE SCRIVERE? AUREE SAVIE STROFE... PAROLE PREGNE DI VERO CHE ESALTANO SOLAMENTE IL NOSTRO TENERO CORE DI STILLE D'AMORE SGORGANTE... LA MIA LODE, LA MIA SERENA SETTIMANA E IL MIO SCROSCIANTE

1 commenti:

  • Antonio Garganese il 16/04/2013 06:42
    Bella poesia, la chiusa è favolosa. Buon giorno poetessa.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0