accedi   |   crea nuovo account

Cosa è rimasto

Abbiamo sostituito l'anima con la vanità,
e ci siamo accorti di essere immortali,
eternamente giovani ed al centro della vita.
Il denaro ci ha illusi e lo abbiamo sostituito a Dio,
la ricchezza ha generato mostri che si credono Dei,
essi pretendono tutto e ci sottraggono aria e cibo,
noi sempre più poveri e rincretiniti li osanniamo.
Ci guardiamo intorno e scorgiamo cumuli di macerie
e dentro di noi sentiamo un fastidioso senso di vuoto
e nei momenti di lucidità riusciamo a capire che quel vuoto
immenso oscuro e senza speranza stà diventando incolmabile.

 

2
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 16/04/2013 05:55
    LA VANITA' UCCIDE SE STESSI E L'ALTRUI... MILLE PLAUSI DI CONDIVISIONE PER LO TUO SAVIO VERSICOLATO...
  • Vincenzo Capitanucci il 16/04/2013 05:49
    Quante verità... in questa Tua bella poesia Falco...

1 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0