PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Alchimie Solfuri Solfiti Sol-fati

Avvolto
da sulfurei vapori

mescolo
il piombo dei piedi
all'oro dell'anima

sudori
puzzolenti
traspirano
da tutti i pori

ho bisogno di ossigeni

dallo strapiombo
del nord
esce l'angelo nero
infuocato
come un sol furente

sali
precipitati
in solfiti
da soffitti di cielo

imbiancano il suo viso

Mi guarda
sente già in lui
un serpentino raffreddamento

sa già
di saggezze perdute

che in questa sfida d'oltretomba spingerò la mia mente fino all'orlo della follia

Sole fitto
del sud

fatti mio

pensaci Tu

- mi scolo un alambicco di elisir ho bisogno di una asciutta ebbrezza -

ad intonacare di un nuovo disegno la tunica di un destino danzante su un piano più alto del soffitto

 

3
2 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 18/04/2013 20:24
    - mi scolo un alambicco di elisir ho bisogno di una asciutta ebbrezza -
    ad intonacare di un nuovo disegno la tunica di un destino danzante su un piano più alto del soffitto
    Splendida Vincenzo!!!!!!!!!!!!!!
  • Anonimo il 17/04/2013 08:37
    Poesia visionaria e piena di suggestioni, complimenti Vincenzo!
  • Rocco Michele LETTINI il 17/04/2013 07:51
    Alchimie Solfuri Solfiti Sol-fati e... siam tutti ammalati!
    ENCOMIABILE NEL VERO VINCE'...
  • Anonimo il 17/04/2013 07:45
    E qua non ci salviamo neanche se ci scoliamo un barile di vino buono, a trovarlo!
    Puzza tutto di zolfo e d'inferno e non basta neanche il sole del sud a scaldare i culi e il cervello a certi signori.
    E che vogliamo fare Vincé? Torturiamoli tutti e accendiamo loro gli zolfanelli al cu cu cuculo. Il guaio è che so' solfati nostri!
    Un serto d'aria buona per questa tua tanto bella!

2 commenti:

  • laura il 17/04/2013 08:19
    dal piombo all'oro! un passaggio dalla pesantezza alla purezza e bellezza! Spingere la mente oltre la follia, quasi voler perdersi per non capire, per non soffrire. Una poesia originale l'ho letta con interesse complimenti! un saluto
  • karen tognini il 17/04/2013 07:25
    Sole fitto
    del sud

    fatti mio

    pensaci Tu...

    Un richiamo... c'è tristezza... ma anche speranza di un sole nuovo.. forte del suo calore...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0