PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Sembra estate, siamo suoni

Ritrovo
musica
dentro me.

Ed esprimo
parole
tramite tastiera,

ancor stordito
da questa che
sembra estate

ma dovrebbe esser
primavera.

Che non c'è

modificata
da artifici

chimici
fisici
e ormoni
di noi umani
deragliati,

per i fatti loro.

Poi droni in arrivo
come cattivo presagio
che scaccio,

E ritorno folle
alla mia musica,
che in realtà,

ognuno ha dentro di se,

S I A M O S U O N I
I N
CARNE, OSSA E SANGUE

ci contiene.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 18/04/2013 18:58
    Armonioso concerto in versi Raffaele...
    Dalla riflessione di chiusa un estratto di puro.

2 commenti:

  • Alessandro il 18/04/2013 19:43
    Musicale e intensa, a partire dall'allitterazione nel titolo. Gli ultimi versi, in maiuscolo, con la forza di un grido, sono quasi una catarsi.
  • loretta margherita citarei il 18/04/2013 19:28
    sempre bravo complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0