PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Nel prossimo paleolitico

Il tempo si fa nuvolo
e il freddo dello spazio
giunge,

in giorno di fù estate.

Pianeta sfruttato
fino all'estremo,
reagisce scuotendosi

e riportando
umani e alieni
a un periodo ancestrale.

Fu ritrovato
questo mio computer
e resta di ossa,

nel prossimo paleolitico
da uomini robot
comandati da alieni

che non avevan potuto evitare
tragedia inenarrabile.
Anzi, alcuni di loro malvagi

ne eran stati artefici folli.

 

5
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 18/04/2013 19:44
    Una tragedia incombente, frutto della nostra furia bestiale, che devasterà il mondo, dando vita al nuovo paleolitico. Profetizzi abilmente la nostra follia distruttiva.
  • Rocco Michele LETTINI il 18/04/2013 19:04
    Hai portato il presente nel possimo nostro con la maestria di un saggio. ENCOMIABILE RAFFAELE.

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 18/04/2013 19:27
    molto originale applausi
  • Anonimo il 18/04/2013 19:09
    un futuro che non viene da lontano... anzi... di surrreale non ha molto... il tuo pensiero va oltre raf grandeeeeeeeeeeeeeee

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0