username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

La mia Italia

Amo l'Italia,
amo il suo mare,
le montagne, le colline,
le sue bellezze artistiche, divine;
L'amo per la sua lingua
che si legge come si scrive,
e come si scrive si legge.
Per la sua forma a "stivale"...
per lei non ci sarà mai un rivale!
Amo il popolo italiano
che combatte per un ideale;
dignità e libertà, prime tra tante qualità,
che ci hanno sempre unito e mai diviso.
Un fremito percorre le mie membra,
al sol pensiero d'esser così privilegiata,
perché in questa sacra terra sono nata.
Terra di Michelangelo e di Dante,
a nominarle tutte, le bellezze sono tante,
è stato illuminato il mondo intero,
noi, italiani, con il nostro genio.
Dimora terrena di Dio:
San Pietro, il grande cupolone,
punto centrale della religione,
che ogni pellegrino ammira con stupore.
Ma qualcosa sta oscurando questa bella terra,
l'ombra di chi il paese governa,
i tanti ometti legati alle poltrone,
non importa quale sia la loro posizione,
mai d'accordo, su niente,
neanche per eleggere il presidente,
son li solo a distrugger questa Italia mia...
per favore... mandateli via!

 

4
5 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 19/04/2013 15:55
    Ma sì, mandiamo via coloro che tanti italiani hanno votato male, così poi torniamo a votare altri cattivi politici che poi di nuovo manderemo a casa, ecc. ecc., ecc... Viva l'Italia della politica male comune! L'Italia bella che le sue bellezze continuamente trascura se addirittura non le distrugge. Viva l'Italia che muore mentre i suoi poeti la cantano o la irridono, a seconda dei gusti.
  • Rocco Michele LETTINI il 19/04/2013 07:12
    Viva l'Italia... la nostra Bella Italia...
    UN AMORE ARDENTE PER LA PROPRIA PATRIA MIRABILMENTE EFFUSO... LA MIA LODE TERRY...

5 commenti:

  • Alessandro il 20/04/2013 15:25
    Un paese che va amato anche nelle sue contraddizioni. Bella
  • Anonimo il 19/04/2013 22:03
    Evviva la buona politica della seconda repubblica, uguale e pure peggiore di quella della prima e con la prospettiva di passare alla terza repubblica, riesumando la prima.
    Hai ragione, ma chi li manda via?
  • Attanasio D'Agostino il 19/04/2013 21:18
    nel tuo amor di patria... mi piace tanto questo tuo dire, fa riflettere l'elettore... un caro saluto Tanà
  • Terry Di Vetta il 19/04/2013 16:45
    ... il bla bla bla dipende da noi, ogni singola persona può e deve essere onesta e leale e pretendere lo stesso da chi governa, purtoppo molti, troppi, vogliono fare i furbetti: "così fan tutti, lo faccio pure io". L'impegno ad essere seri non è noioso, è faticoso!
  • Anonimo il 19/04/2013 16:24
    Ripensandoci: Ma sì, mandiamo tutti a casa e basta. Poi, derubiamoci, ammaziamoci, facciamoci insomma ogni male da soli. L'importante è unicamente il bla, bla, bla... L'impegno serio è talmente noioso!!!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0