PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il tarlo

Come il tarlo
gira e rigira
le zampette invisibili
e della loro presenza
ne abbiamo fini trucioli;
così quella voce,
sgraziata e malata,
gira e rigira
le note non note
e della loro musica
solo di idee brandelli
a terra spezzate.

 

0
0 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0