accedi   |   crea nuovo account

Zirconi innamorati

E l'inverno va via
con il suo dolce
attendere che tutto
si svegli
che la neve sia amica
del sorriso non dato
e le parole circolari
e i suoni giri armonici
che portano sempre là
a muoversi poco di fronte
al pigro foco.

A molti non piace
attendere
A me sì
è come stare seduto
su una panchina
di fronte al glicine fiorito
stordito
non in agguato
come un gatto
ma in cerca di incredule
meraviglie...

E ora che le streghe sono quasi
tutte giapponesi
mi ricordo di due amiche
rosse e irlandesi
l'immagine stessa del peccato
e il suono di un'arpa
un momento prima
della bancarotta e del crollo
il suono è lì
un ritorno alla modesty
e ai vetri sparsi sui fiori di primavera

qualcuno pensa siano diamanti
oltre la porta
da non raccogliere forse
ma meglio, molto meglio
vetri
che zirconi innamorati.

 

2
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 21/04/2013 12:46
    I DIAMANTI DE L'AMORE IN UN MIRABILE FORGIATO PREGNO DI SENTIMENTO E DI POETAR A TE AMICO...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0