username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Il desco dei potenti

Nude anime, a milioni,
dal pianto prosciugate,
abbracciano le ortiche;
contemplano spaurite
le spudorate torri
di nera e infame reggia.

Cadaveri i mattoni
del muro; speme uccisa
marcisce nel fossato.
Spietate e folli risa
da dentro, e chi s'affaccia
ne viene contagiato.

Mai vuoto sarà il desco
di polvere. Al banchetto
lo scheletro troneggia
dai servi accompagnato;
consuma il ricco pasto
e l'onestà dileggia:

"Dei deboli è vergogna,
l'onore è una catena.
Con piatti di menzogna
la morte avrò ingannato".
Pan secco e vino guasto
in questa Ultima Cena.

 

3
7 commenti     6 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

6 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 10/06/2013 19:12
    Bellissima lirica... un plauso particolare per il contenuto e lo stile dei versi... Chapèau
  • Arcturus il 29/04/2013 12:02
    Riesce a suscitare un'immagine molto forte, pare di vederlo lo scheletro che troneggia. Ancora una volta complimenti per la metrica.
  • Vincenzo Capitanucci il 26/04/2013 12:36
    Mai vuoto... finché continuo a frantumarmi... in armi... sarà... il desco della polvere...

    Bellissima Alessandro... Ultima cena...
  • Raffaele Arena il 25/04/2013 00:27
    Trovo originale il modo in cui inquadri la situazione umana attuale. Mi piace molto lo stile che utilizzi, per rappresentare una drammatica realtà. Ancora per poco, ho l'impressione, rimarremo soggiogati dai potenti, o presunti tali, certo è che purtroppo ce li siamo anche meritati per una sorta di disaffezione alla politica. Poesia piaciuta.
  • Rocco Michele LETTINI il 24/04/2013 17:33
    E ANCORA TANTO PLAUSO PER LA RECENSIONE NON LASCIATA...
  • Anonimo il 24/04/2013 16:24
    Pane e vino guasti in abbondanza, attualmente, sulle squallide tavole di tanti. Urge la presenza di chi apparecchi e serva alla maniera autentica di Gesù.

7 commenti:

  • Anonimo il 10/06/2013 19:10
    Bellissima lirica complimenti con un plauso particolare per i contenuti e lo stile... Chapèau
  • Don Pompeo Mongiello il 25/04/2013 14:22
    Mi associo a tutti i bellissimi commenti e aggiungo ben meritati.
  • Falco libero il 24/04/2013 21:43
    Epica e molto toccante. Una bella Poesia scritta con maestria.
    Ma l'onore non sarà mai una catena anche se oggi appare come tu dici. quasi una vergogna.
    Bravo Alessandro
    Falco Libero
  • loretta margherita citarei il 24/04/2013 18:54
    una grande verità complimenti
  • Rocco Michele LETTINI il 24/04/2013 17:29
    ALESSANDRO SEMPRE DAL TUO CILINDRO... IL MAGICO...
    DELLA POESIA... DEL COSTRUTTO... DELLA CHIAREZZA...
    ENCOMIABILE
  • augusta il 24/04/2013 16:18
    molto bella mi piace soprattutto la parte finale... 1 beso
  • Gianni Spadavecchia il 24/04/2013 15:49
    Bellissime immagini, crude e vere. Bella Alessandro, i miei complimenti.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0