accedi   |   crea nuovo account

Un tempo così desideravo

Impaziente tanto d'Amor del ritorno
tuo attendo la sospirata ora che tarda,
passerà rapidamente il tempo? Chiedo:
nell'attesa lenta solo tedio mi avvolgerà
che vuoto pare il cuore mentre la mente
ricrea invano tra mille disegni il tuo sorriso?
Volge poi il pensier a la desiata ora e sogno:
s'acquetano la tempesta ed il tormento
si stringeran le mani e poi ancor le labbra
lentamente, dolci, si poseranno sulle labbra.

 

2
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 25/04/2013 12:29
    UN SENTORE ANTICO MIRABILMENTE TRASMESSO... IL MIO ELOGIO GIUSEPPE

1 commenti:

  • Alessandro il 26/04/2013 14:05
    I desideri cambiano con il tempo, così come i tormenti. Bella riflessione, chiusa che vira sul romantico.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0