PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Come una vela

Come una vela,
avida di vento,
avevo in odio
il limitar
del porto.
Cercavo il largo
e un'anima
di brezza
con fantasie
di nubi colorate.
Vento in poppa
e mare grosso
sul viso
mio brunito...
E adesso, invece,
mi sento prigioniero
su questa sabbia molle,
un caduco guerriero
che ha perso
il suo destriero!

 

1
0 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 26/04/2013 06:45
    Una vela... un avido vento... il limitar del porto...
    IL PERCORSO VITALE... LE GIOIE

    Il prigioniero... il caduco combattente... le stremate forze...
    IL TRAMONTO... IL MESTO PRESENTE...

    SUBLIME SALVATORE... UNA GRAN PADRONANZA POETICA FAN DE LA SEQUELA UN INVIDIABILE VERSICOLAR... PREGNO DI SENTIMENTO E DI VITA...
  • Anonimo il 25/04/2013 20:07
    Un testo introspettivo molto significativo e profondo. Belle descrizioni, accompagnate da metafore davvero suggestive, completano il valore della pubblicazione. Tutta l'esistenza umana è un viaggio a vele spiegate che navigano nell'oceano della vita, misteriosa ed imprevedibile!

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0