accedi   |   crea nuovo account

Stelle

scende...
lenta e silenziosa
sui campi e sui cortili
come una cortina di corta caduta
la dolce sera
che reca
al mio cor coraggio
e all'anima
ampio raggio
di veduta
e t'aiuta,
nel tuo pensier
a fingerti bambino
or caminator
lascia quel cammino
e mentre che cali
inesorabile paura
io stringo forte
la mano di colei
che fece di me anima pura...

ancor s'intravedono le dolci valli
all'orizzonte
il sole insanguina
quel poco di luce
che rende ancor vivibile la pece
e che saluta
il cielo per farvi ritorno
dopo un giro intorno
e gli alberi
e le foglie
e quei rami protesi
sembrano congedarsi
e pregarti a restare...

or finito è lo giorno oramai e giovo
nel tornar interno
ma d'ecco che un baglior
m'appare
che pare
un faro
lontano
nel mare di china
e immensa è la sua portata...
e pare che quei piccoli pescherecci...
voluti dal partirsi del giorno
si dirigano
verso lei...
dopo aver pescato anime
d'innamorati

12

0
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 30/04/2013 16:22
    Un serto de lauro per questa tua sublime davvero.
  • Rocco Michele LETTINI il 29/04/2013 19:21
    STELLE DI TENEREZZA IN PREGNO ROMANTICO... MIRABILE SEQUELA AMOREVOLMENTE LASCIATA...

1 commenti:

  • salvo ragonesi il 04/05/2013 21:10
    un inno al sole, alle stelle, all'amore. bella descrizione della natura. bravo. ciao salvo

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0