PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Oscuramento di spirito

Qualche mattina fa mi sono svegliato
e
dal mio letto ho visto l'albeggiare

il cielo era di un limpido celeste

quasi irreale

sembrava il mare della laguna di Bora Bora

sull'orizzonte un pallore rossiccio gli si donava in spiaggia

Venere
nella sua luce fissa lacrimava scintillanti diamanti

era alla mia visione una delle più belle albe della mia vita

sono andato in cucina
con un passo da euforico amante pronto ad accogliere fra le mie braccia il giorno a venire

a bere un caffè

tornato in camera da letto
ho visto nel cielo apparire qualche pallida stella

quasi che vi fosse nel cielo un leggero oscuramento

ho acceso il computer per trovare qualche teoria sui crepuscoli che mi spiegasse questo strano fenomeno

l'orologio sullo schermo mi dette subito la risposta

erano le 8 e 33 di sera

 

l'autore Vincenzo Capitanucci ha riportato queste note sull'opera

Autobiografica... purtroppo


7
3 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 02/05/2013 11:48
    Mi associo in tutto e faccio mia la recensione di Salvatore, tra l'altro devo dire spirito eccelso, ne sa una più del diavolo.
  • Anonimo il 02/05/2013 11:46
    Al di là di tutto, mi piace soffermarmi sullo stupore che colpisce l'autore. Inoltre, cosa conta fare una distinzione tra alba e tramonto, quando tutto è parte del nostro vivere e tutto può destarci meraviglia e gioia?
    Bellissima Vincé!
  • roberto caterina il 02/05/2013 10:29
    Eh sì ai tropici i crepuscoli sono brevi, quasi inesistenti e alle 8. 33 di sera il giorno è già andato via, ma poi le aurore e i crepuscoli ci mancano e, a volte, li sogniamo.
  • Rocco Michele LETTINI il 02/05/2013 08:50
    ERANO LE 8. 33 DI SERA... TANTO CELA QUESTO TUO CHIUDERE...
    L'ALBA E LE SUE LUCI... LO SCORRERE DI UN TEMPO OSTILE E TORMENTEO ED È SUBITO SERA... CON I SUOI INCUBI E LE ANSIE DI UN NUOVO GIORNO...

3 commenti:

  • Anonimo il 02/05/2013 19:56
    Mi piace quando racconti i tuoi pensieri... i momenti tuoi...
    bellissima... intensa...
  • Anna G. Mormina il 02/05/2013 13:15
    ... perchè >"purtroppo"?... a Bora Bora hai vissuto esperienze "uniche"... Bora Bora resterà sempre, è sempre dentro te... è per questo che vivi ancora cose meravigliose... bravo Vincenzo!
  • roberto caterina il 02/05/2013 10:31
    la mia recensione va al di là del valore personale del tuo ricordo naturalmente.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0