accedi   |   crea nuovo account

Domani è un altro giorno

Salutate l'alba
senza curarvi d'erba,
solo il vento
vi porterà tempesta.

Di questo silenzio
mi nutro dentro
e avrò da fare
come fosse un cancro,
sempre lo stesso,
sempre uguale.

E piego il capo
e suggo il veleno
domani è un altro giorno
vedrò il sereno.

 

1
2 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • ciro giordano il 04/05/2013 15:41
    dopo la catastrofe delle prime due strofe la conclusione è inaspettata... come dire m'aspetto il peggio, ma arriverà il meglio.. piaciuta, anche per la scelta delle parole
  • Antonio Garganese il 04/05/2013 12:54
    Dolori e veleno non hanno effetto quando la forza è dentro. Lacrime e tensioni si sciolgono, la testa si rialza e si riprende sia a sorridere che a vivere. Piaciuta molto.

2 commenti:

  • Alessandro il 04/05/2013 23:12
    Leccandosi le ferite, in attesa di un domani migliore. Affrontare l'imbrunire con un filo di speranza.
  • silvia leuzzi il 04/05/2013 17:59
    Grazie amici sono felice che vi piacciano questi sgraziati versi, gettati sulla carta alle 3 del mattino

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0