PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Ad XXXXXX

Contro lo Ignoto
infierito abe,
pur nun sapendo
la sensibilità
e la nobiltà
che abe,
et or
lo Ego meo meschino
a voi tutti
perdono chiede.

 

3
4 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • stella luce il 07/05/2013 09:36
    e quando un XXXXXX poi diventa un nome... belli i tuoi versi anche se non disdegno il pensiero di Sabrina... cmq sempre attento e bravo
  • rescaldani franco il 05/05/2013 17:28
    Non è corretto non presentarsi. Sono con te Don Pompeo.
  • Rocco Michele LETTINI il 05/05/2013 12:27
    PUR ESSENDO UN BRAVO POETA NON CONDIVIDO IL SUO IGNOTO...
  • Anonimo il 05/05/2013 11:33
    ... soprattutto il perdono;
    Grazie.

4 commenti:

  • Anonimo il 25/06/2013 10:21
    Lo pseudunimo è un diritto sacrosanto... Generalmente, però, chi scrive con un nome d'arte deve essere un artista...
  • - Giama - il 05/05/2013 18:24
    Non so chi, cosa o perché, ma trovo assai nobile consentire l'inchino al proprio "destriero"...
    Ad ogni modo Don, dopo l'inchino, subito al galoppo fiero come sempre!

    Ciao
    Già
  • Anonimo il 05/05/2013 12:47
    Vabbè, amici... Scrive poesie.. Non fa cose che prevedano l'obbligo di dare i suoi dati... andiamo... Preoccupiamoci un poco delle cose gravi.. Potrebbe avere questioni di privacy.. Cosa ne sappiamo noi.. Carina, la poesia, comunque...
  • Anonimo il 05/05/2013 11:38
    .. bravissimo.. leggo e rileggo..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0