accedi   |   crea nuovo account

Italiano

O italiano, che sai ben parlare,
ma ad agire non ti sai spronare,
delle tue pene non accusare l'altro,
volpone o lupo sempre scaltro.
Tu stesso, infatti, accordi la fiducia
a coloro che ti tolgon la camicia.
Il giorno, in cui c'è la votazione,
tu voti senza nessuna riflessione.
Quel giorno di baldoria sembra festa,
invece, è foriero di venti di tempesta.
Sii cosciente e responsabile, italiano,
vivi da uomo e non da cortigiano.
L'Italia è pregna di deputati e senatori,
vere sanguisughe e tenaci roditori.
Come vedi, la tua terra va in rovina,
perchè costoro fanno ognor rapina
e tu, italiano, per la tua noncuranza
rendi servo te e la tua discendenza.

 

2
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 06/06/2016 18:50
    Vedo una rima forzata e non mi piace.

2 commenti:

  • loretta margherita citarei il 06/05/2013 18:45
    condivisa al cento x cento, tutti sono buoni a lamentarsi ma poi rifanno gli stessi errori elettorali, anche se ognuno ha libertà di esprimersi come meglio gli aggrada
  • Anonimo il 06/05/2013 18:29
    Una bella tirata d'orecchi ma con estrema EDUCAZIONE! Molto piaciuta.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0