PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Una sirena trovata a Perugia

Avvertito del prodigio
Ero venuto ben vestito
Con i capelli pettinati
All'antica
Con le mani quadrate
Da banchiere
Con lo sguardo tirato
Dal lato antico della storia.

L'Umbria così vicina
All'amore e ai ricordi
Una parte della gioia
Era lì
Salda torre
Senza sole
Che fa candido
L'occhio e l'anima tutta

E il miracolo era
Essere spinti dal caso
A trovare lì
Nella piazza vicino alla fontana
Confine di civiltà
L'accortissima donna
Piena di strana dolcezza
Compagna del mare
E della chiara luce
Che riflette fin negli abissi
Il mio amarissimo diletto.

E lascia alla parola
I concetti mal digeriti
Da un canto acuto.

 

1
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 07/05/2013 10:49
    SUGGESTIVA NE LA SUA MIRABILE SEQUELA...

3 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0