PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

del tuo dare sogni

del tuo dare sogni, vedi,
non trattengo neppure l’odore,
ché al mattino non sei qui;
ho solo una moltitudine di pensieri,
piccole entrate del mio quotidiano
e questa attesa, che sembra millenaria,
è come un assedio mai interrotto:
come posso vincere la guerra?
Del tuo dare sogni, immagino,
almeno per una volta,
un giorno di rugiada luminosa,
dove entreremo, uno di due,
una cosa sola, nella chiarità
di un troppo distante domani….

 

0
3 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

3 commenti:

  • Angela Lombardi il 12/08/2007 15:25
    Che bella immagine: rugiada luminosa, una goccia di vita in cui si fondono due anime che si desiderano, si amano...
  • Roberto _ il 12/08/2007 13:36
    Ho una donna anche io che al mattino non c'è... le poesie struggenti mi toccano sempre il cuore, come i sogni, come il desiderio che l'attesa interminabile si sciolga in un giorno di sole che sembra sempre troppo distante. Ciao!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0