PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Fiumi di lacrime

Colmo di gioia risalgo la strada
come fosse l'ultima volta.
Occasione di rinascita o ultima prova,
prima di voltar pagina una volta ancora.
Pieno di lacrime messe da parte
tenute segrete nelle ore diurne.
Di notte in silenzio lontano
da occhi indiscreti porgo la guancia.
Fiumi di lacrime scendono soli
su stoffe e colori di teneri odori.
Durava di molto di tempo di più
ora ho vergogna diventa virtù.
Poche le scelte che sono rimaste
venderò l'anima al miglior offerente.

 

1
1 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 10/05/2013 10:06
    Gentile Daniele, credo sia sempre dal dolore che scaturiscono alcuni tipi di pensieri e, alle volte, persino la poesia. Così l'anima si arricchisce di ricordi ripescati, nel "silenzio della notte", presi dai meandri della memoria e dalle nostre dolorose esperienze di vita. Testo profondamente introspettivo, davvero piaciuto!

1 commenti: