accedi   |   crea nuovo account

Pensando a te mamma

Mamma,
per tanto tempo non ti ho amato,
ti ho condannato,
ora non ci sei più,
ti ho perdonato,
forse perché ho capito.
Nella stessa situazione...
quanta fatica, quanto dolore,
si, io sono più forte,
ho aperto tutte le porte,
e non ho più la mia vita,
ma ce l'ho mai avuta?
Gli interrogativi sono tanti,
i dubbi ancor di più,
avevi ragione tu?!
La tenerezza che dimorava in me
dov'è?
quella gioia e quell'amore, non c'è,
si è spento il fuoco dentro me.
fragile si è lasciato morire,
e non so più reagire.
Mamma,
quel che agognavo da te,
non so più darlo neanch' io
e non capisco il perché...
http://imageshack. us/a/img836/6489/cenay. jpg

 

2
4 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • agave il 10/05/2013 16:05
    parole emozionanti per l'intensità della questione... sonorità che richiamano un testo di una canzone...

4 commenti:

  • Alessandro il 11/05/2013 14:46
    Guardando a ritroso nel tempo, dove insieme alla persona più importante se n'è andata anche una parte di noi.
  • loretta margherita citarei il 10/05/2013 18:38
    toccante poesia, molto bella
  • bruno guidotti il 10/05/2013 17:58
    Bella poesia, pregna di rimorso e rimpianto. Il tempo che rubba non restituisce, questa è la dura legge dell'esistenza. Carpe Diem.
  • Rocco Michele LETTINI il 10/05/2013 16:18
    UN PROFONDO VERSEGGIO NELLA SUA TOCCANTE TEMATICA...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0