PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Cordone ombelicale

Sono venuto al mondo
con un cordone ombelicale
intorno al collo
come un cappio stringeva

stringeva forte

mentre cercavo di emergere
dagli abissi

e più mi dimenavo
per uscire allo scoperto
più la morsa era stretta
quando la luce toccava il mio volto

credevo di morire
credevo di soffocare.

Quel cordone ancora oggi pende
è una collana che stringe

che soffoca
quando mi distraggo

la fiducia svanisce
la paura assale
la vita si confonde
con la morte

Ed io torno bambino,
solo.

In quel preciso momento
la morte aggredisce con ferocia
il cappio stringe ancora
la morsa è sempre più stretta

Sto per soffocare?
Sono legato alla vita?
Sto per morire?
Deluderò qualcuno?
Quanto mi fido?

D'un tratto
il cordone si allenta
ancora una volta
torno a respirare
apro gli occhi

Sono vivo?

12

0
2 commenti     0 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

0 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati

2 commenti:

  • Anonimo il 11/05/2013 15:53
    A me è piaciuta molto per forma e contenuto. Bravo.
  • augusta il 11/05/2013 15:48
    non male...è una lettura piacevole... 1 beso

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0