accedi   |   crea nuovo account

Foglie di malinconia

Si piegò al dolore

Ruscelli di foglie morte coprirono il sole sull'acqua

Guardando il cielo
un colpo di vento le arruffò i capelli
nuvole bianche sembravano onde spumose

Il mare capovolto
come i suoi pensieri

Ma l'infinito si muove sempre
e tutto pian piano ritornò al suo posto

 

10
9 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 14/05/2013 09:47
    Come un sogno, visione tristissima, una immagine come da film. Mette inquietudine nonostante la chiusa finale. Piaciuta. Un saluto a Viareggio!
  • Alessandro il 13/05/2013 23:53
    Pezzi di malinconia come foglie, anche la natura rispecchia il dolore, con il mare che si capovolge e il sole coperto. Bella davvero
  • Alessandro Moschini il 13/05/2013 13:50
    Bravissima Karen, con la tua sensibilità e le tue immagini d'amore totale. Un abbraccio.
  • Anonimo il 13/05/2013 12:59
    Ma l'acqua della positività scorre sempre, anche sotto un letto di foglie morte. Sta a noi non fermarci all'aspetto superficiale.
    Bravissima Karen!
  • Rocco Michele LETTINI il 13/05/2013 08:38
    L'INFINITO SI MUOVE... E PORTA VIA IL RUSCELLO DI FOGLIE MORTE RIPORTANDO IL LIMPIDO IN UN QUOTIDIANO SERENO... SEQUELA ENCOMIABILE KAREN

9 commenti:

  • Anonimo il 17/08/2015 07:45
    Molto dolce e malinconica ma con un verso finale di sano e splendido ottimismo... già... l'infinito si muove sempre e tutto pian piano ritornò al suo posto...
  • salvo ragonesi il 14/05/2013 15:14
    la quiete dopo la tempesta e poi tutto come prima. piacevole. salvo
  • denny red. il 13/05/2013 20:39
    Splendida! Karen! Il mare capovolto... L Infiniti.
    aabbraccio... Ciaoooooooooo...!!!!!!
  • loretta margherita citarei il 13/05/2013 19:37
    molto bella complimenti karen
  • Gianni Spadavecchia il 13/05/2013 13:24
    Stupendi versi, bella l'immagine delle foglie impregnate di malinconia.
  • Elisabetta Fabrini il 13/05/2013 11:50
    Ci vuole pazienza, ma tutto torna dove deve stare... un attimo di vento non spettina all'infinito.
    t. v. b.
    Bravissima...
  • stella luce il 13/05/2013 11:41
    tutto prima o dopo torna al suo posto... bellissimi e tristi questi tuoi versi... molto vissuti
  • roberto caterina il 13/05/2013 08:39
    La conclusione è malinconica, ma il tragitto anche se nato dal dolore del distacco, è bello e pieno di incontri di cui poi si ha anche nostalgia.
  • Vincenzo Capitanucci il 13/05/2013 07:45
    Capovolgersi... e trovare il ruscello sotto uno strato di foglie morte... da applausi... Karen..

    c'è anche un certo capovolgimento di stile... con versi che si allungano... e sai quanto li adoro... come se volessero.. oltre la riga... raggiungere l'orizzonte... per cogliere meglio l'infinito..

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0