PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Atomi d'infinito

Noi, atomi d'infinito,
ci perdiamo
in oceano di solitudine,
e c'imbattiamo,
amareggiati,
in finestre chiuse di fraternità.

Mi percuote
brivido inatteso
per assenza
di Tua presenza amica.
Ritorna
lampo di desiderio.
Riparto, ansante,
con brocca
vuota di luce,
con bastone
tarlato di speranza,
verso la Tua tenda.

Nell'oggi di mia storia
pensieri d'amore
mi martellano lontani.
S'inseguono
e s'ingarbugliano
in grate di ricordi.

Ma, festoso ed inatteso,
rintocco di campane
placa
i martelli
della mia anima
che riprende
a volteggiare
nel prato verde
della fede.

 

2
3 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Paolo Villani il 22/09/2015 18:30
    Una poesia luminosa e piena di una fede straordinaria (la Fede è sempre una cosa straordinaria, questo lo dimentichiamo quasi sempre). Scritta molto bene.

3 commenti:

  • Nicola Lo Conte il 11/08/2013 20:34
    Bella, nella sua forma e nel messaggio...
  • Anonimo il 22/05/2013 12:25
    nel prato verde delle fede... bellissime parole bellissima lirica
    ps auguri rosarita...
  • gio porta il 14/05/2013 07:54
    A volte un piccolo segno fa ritrovare la strada... e si riprende il cammino.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0