accedi   |   crea nuovo account

Metaforica (Pezzi di Vita)

Cielo da calpestare
singeria convulsionale
le onde come il mare
l'incespicare di una nave
l'innescare di un amore
l'annaspare dirompente
su frastagli rocce roventi
disinnescate dai secoli del mondo
sempre meno tondo

Vulcano di brezza calda
come una schiuma di lava che si lava
fuoco che si inclina al mare
tra le onde nelle case
tra le case in riva al mare
alle case in riva al mare
si scorge la riviera
2 o 3 navi c'è un gabbiano una scogliera
Rimini Miramare Riccione
potrei chiudere gli occhi
e riconoscerle dall'odore
tatuate nel cuore

Alghe profonde di un Dio maggiore
smuovono onde in riva al mare
sabbia bagnata nettuniana potenza
il vento la bacia con irruenza
acqua che ha male, che muove che scende e che sale
per arrivare fin su le scale
partendo dal Molo arrivando a nuoto
sommergendo ogni cosa
come tempesta silenziosa

Rumorosa è l'aria.. il cielo e poi un tuono
l'abisso il baccano, il frastuono
c'è chi è santo, chi è sano
chi è bambino e chi è buono
-oh poeta non essere così sciocco
da pensare che io possa dividere il bene e il male
come i bambini della terza c
o che possa o debba giudicare
smezzando come noce di cocco il succo e la buccia
come un venerdì senza Venere-
io sono solo il suono del suolo
che passo e il cammino del mio passo

Divergenza divaricante poi,
come le tue gambe che fanno i miei nodi
correnti da sotto suolo
marine e di volo

12

3
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Rocco Michele LETTINI il 15/05/2013 07:58
    PEZZI DI VITA METAFORICAMENTE DECANTATI IN PROFONDI-ACUTI VERSI CHE LASCIANO L'ATTENTO LETTORE A CONSIDERAZIONI PLURIME...

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0