accedi   |   crea nuovo account

Requiem

A te padre
che seppur in vita
capiti non ci siam,
un requiem
a la tua anima
faccio,
affinché Pietro
ne le sue generose braccia
ti accogli
ora e sempre.

 

3
1 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 15/05/2013 18:21
    una pensiero nobile e sentito bravo don
  • Anonimo il 15/05/2013 17:15
    Lo tuo animo nobile est don; mi complimento con te!
  • Rocco Michele LETTINI il 15/05/2013 14:34
    Un animo nobile ricerca la figura paterna in un amorevole verseggio... Elogiabile Don...

1 commenti:

  • Anonimo il 15/05/2013 13:48
    Capita spesso che, dopo non essersi capiti in vita, si abbia però nostalgia della persona che è morta... È forse soprattutto nostalgia per il non ricevuto, che naturalmente pesa. Nei casi migliori, tuttavia, può essere semplicemente misericordia.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0