PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Il viaggio

Cadere in nuove paranoie
e la forte depressione
lo stato d'ansia
il viaggio

Non avere la propria coscienza in pugno
e il pieno potere del tempo!

 

1
2 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • silvia leuzzi il 16/05/2013 21:49
    Un concetto di viaggio assolutamente diverso da quanto si viveva nella nostra testa di ventenni. Il tuo viaggio è quello all'interno della gabbia emotiva, entro la quale sono stati stipati quel che furono i sogni, ora solo pallide immagini virtuali.
    La chiusa è emblematica caro Ale e potremmo metterla ad emblema dell'ansia della tua generazione. Bella molto intensa Ciao

2 commenti:

  • Alessandro il 17/05/2013 14:02
    Grazie per gli interventi!
  • Anonimo il 16/05/2013 21:45
    È una sensazione che provo spesso anch'io. Bisogna imparare a riconoscere l'ansia, accoglierla e lasciarla passare. Così la nostra mente, occupata a monitorare le sensazioni, toglie spazio alla "ruminazione" e ci permette di non farcene risucchiare. Si chiama mindfullness.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0