accedi   |   crea nuovo account

L'intenibile

Pensieri e lodi
rassomigliano alle nubi
dopo la pioggia
Essenziali
eleganti potature in bianco e nero
resistono al passato
e non hanno nessuna
voglia di salire su per le montagne.

Quando
Il rango degli artisti è molto alto
Nessuno lo ha fatto ascendere
per forza
E chi è a loro vicino merita un vocabolario
pigro e spontaneo fatto di promesse
o di giorni che mancano
alle illusioni più invocate.

Nessun allarme contiene
l'incapacità
Nessuna paura trasforma
la meraviglia
Ma chi è lieto sa tenere
l'intenibile.

 

1
0 commenti     3 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

3 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • mariateresa morry il 19/05/2013 23:46
    Caro Caterina, ho letto alcune tue ultime cose e ti trovo particolarmente verboso. Nnon so cosa in te sia cambiato come poeta. Ma qualche cosa è cambiato. Tu hai saputo fare testi bellissimi con poco, ma etimologicamente tantissimo. In questa tua, per certuni aspetti, torni all'origine. I primi versi, per esempio. Il resto si distacca, devìa in una formadi poesia morale, ma la sento forzata.
  • Rocco Michele LETTINI il 18/05/2013 18:06
    Ma chi è lieto sa tenere
    l'intenibile.

    UNA CHIUSA CHE TIMBRA LA PROFONDA RIFLESSIONE DI UN FORGIATO ALTAMENTE ESPRESSIVO...
  • Alessandro il 18/05/2013 17:51
    Suggestiva e complessa. L'artista che quasi combatte con l'illuminazione più sfrenata, nel tentativo di trattenerla.

0 commenti:


Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0