PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Linguaggi nuovi (A Piero Ciampi)

Cerco linguaggi nuovi
in note di un passato
remoto quanto basta
che era già futuro.

Visionario
tempo raccontato
che ancora non ho visto
esploro
e palmo a palmo
imploro.

Fluisce
come vino nelle vene
il verbo
cantato dentro a un fosso
a godere delle stelle.

Da dimensioni inverse
eppure parallele
sento gli umori fondersi
come alchimia d'acciaio
sul fare della sera.

 

0
0 commenti     1 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

1 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Raffaele Arena il 22/05/2013 13:09
    Dedica stupenda ad un uomo, prima che artista, che ha lasciato un impronta importante in chi lo conosceva o chi lo ha conosciuto tramite le sue opere. Talvolta ho ascoltato delle sue canzoni e le ho trovate "avanti" rispetto alle canzoni del suo tempo. POesia ben scritta e apprezzata.

0 commenti: