accedi   |   crea nuovo account

Eco lontano

Odo da lontano
il suono amaro
dell'eco della tua voce,
e immagino come io sia ora distante
da quel focolare che un tempo
arrecava pace.
Dispersa nella nebbia della notte
vago ebbra in cerca di un vano sostegno,
ma sola mi riposo
nel buio del mio dolore.

 

4
4 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Ferdinando il 18/09/2016 05:07
    apprezzata... complimenti.
  • Giulia Aurora il 12/11/2013 02:07
    dolce bellissima e tristissima ma in fondo lascia un sapore tenero e dolce
  • Don Pompeo Mongiello il 26/05/2013 17:49
    Scusa voleva essere una recensione e ben meritata.
  • Rocco Michele LETTINI il 22/05/2013 19:00
    LA SOLITUDINE DE LA NOTTE... IL SILENZIO DEI SENTIMENTI... IL MELANCONICO E... SOLO COTANTO DOLORE...
    UN PROFONDO VERSEGGIO MESTAMENTE COMPOSTO...

4 commenti:

  • Don Pompeo Mongiello il 26/05/2013 17:44
    Un bel poetare davvero, bravissima!
  • Alessandro il 22/05/2013 23:55
    Viandante nella nebbia, smarrito nel dolore. Efficace e d'atmosfera.
  • loretta margherita citarei il 22/05/2013 19:20
    molto intensa piaciutissima
  • Antonio Garganese il 22/05/2013 19:07
    Poesia malinconica che mostra la ricerca di una presenza che dava serenità. Esprime la richiesta di un aiuto ora assente.

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0