accedi   |   crea nuovo account

Contro i falsi

contro i falsi

come quando
camminando
ci si imbatte nella cacchina
d'un cane
e si maledice non la bestiolina
ma il padrone infame
per non averla raccolta

e per non pestarla
le scarpe sporcarsi
siam costrettI ad una svolta,
intorno girarci,

così evitar si deve, driblando
tutti gli ipocriti, le false persone
che pur nel cuor celando
malvagia intenzione

con smielate buone parole
si fan credere buoni e santi
ingannando tutti quanti.

Miserrimi...!

Se qualcuno poi li smaschera
allor si che vien fuori la vera loro natura!

Per sempre l'odieranno
fin quando la vita loro dura
e se possono si vendicheranno
producendo contro di lui
con parole, cacca pura...

Costui sia allor superiore!
Lontani deve tenerli
dalla vista e dal cuore
dando loro la morte civile...

Bisogna che freddo rimanga
star con la testa aguzza,
senza con loro far canizza.

È risaputo... la merda
più si mistica e più puzza.!

 

7
9 commenti     5 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

5 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Don Pompeo Mongiello il 26/05/2013 13:09
    Senti, ti dico è chiara come il sole ed ha colto appieno la persona alla quale si riferisce, ed è in uno di questi commenti. Piaciuta, ma non vale rodersi il fegato, viviamo una volta sola, fregatene.
  • Gianni Spadavecchia il 24/05/2013 10:37
    Paragone giusto e parole vere, rabbia nei versi. Piaciuta.
  • luca il 23/05/2013 17:57
    verissimo, bravissima, mi piace veramente tanto il tuo stile informale, brava, bravva brava
  • Anonimo il 23/05/2013 16:35
    Cara Lor, hai trattato di un argomento profondamente vero, ma che puzza tanto. Direi che l'intensità della puzza percepita dà il senso del concetto che vuoi esprimere.
    Purtroppo, non sempre ci rendiamo conto di come effettivamente siamo. Proprio per questa ragione, non conta ciò che diciamo di noi stessi, ma quello che appare agli altri attraverso i nostri comportamenti e le parole che diciamo.
    Quando poi non si riesce a rispettare l'un l'altro, meglio ignorarsi piuttosto che lottare contro i mulini a vento che con le loro pale spandono l'odore della cacca in giro dappertutto.
    Bellissima metafora Lor... ma quanto puzza!
  • Rocco Michele LETTINI il 23/05/2013 16:23
    OK LORY... IL DISTICO DI CHIUSA È SUPREMA VERITA' E L'INTIERA SEQUELA NE È REALTA'...

9 commenti:

  • Anonimo il 24/05/2013 13:29
    QUANTA ABILITA' NEL MANOVRARE LA GENEROSITA' ALTRUI! CHE BRUTTA ABILITA'. VI LASCIO ALLE VOSTRE ECCELSE VIRTU'. DI CORSA. PERCHÈ NON NE POSSO DAVVERO PIU'.
  • Anonimo il 24/05/2013 09:00
    bene l'ho vista solo ora, bella metafora... allora come dice salva bisogna evitare di calpestarla... l'ipocrisia e la falsità sono brutte bestie, inaridiscono i cuori, si serena Lor ... un bacio cara amica...
  • Anonimo il 23/05/2013 23:09
    Anch'io sono chiamata in causa davanti a tutti. In questo sito io, Salvatore e Loretta abbiamo sempre avuto buoni rapporti con tutti, a parte qualche episodio, in passato, che è stato chiarito, una volta per tutte.
    Mi associo con il commento di Salvatore. E vorrei riportare un tuo commento sul mio profilo di qualche tempo fa:

    Vera Lezzi il 07/02/2013 12:04     [rimuovi commento]
    Grazie per le belle cose che spesso mi scrivi, anche se ultimamente ti ho dato qualche dispiacere

    Dopodichè ho continuato a commentarti sempre volentieri

    La cosa che mi infastidisce di più sono i tuoi giudizi su chi fa tanti complimenti o dice frasi di adorazioni ad alcuni poeti del sito. Ma pare che ci sia qualcuno che li fa, anche a te, ma proprio tanti e con tanto di applausi e apprezzamenti, sulle tue opere.
    Nelle tue opere e nei commenti, hai spesso avuto da ridire sulle poesie d'amore e su tutti gli argomenti che non riguardano la BUONA politica e le persone che soffrono, come se noi ce ne fregassimo di tutti.
    Spesse volte su qualche commento, ti leggio fra le righe qualche battutina o meglio qualche frecciatina che riguarda noi.
    Anch'io sono un'attenta lettrice e non mi faccio scappare nulla.
    Ti suggerirei cara Vera di continuare a scrivere poesie tue, solo i tuoi pensieri senza criticare nessuno e senza fare allusioni.
    Ora basta, Mi sono stufata anch'io. Qui vogliamo scrivere solo poesie. I comizi, chi vuole, se li faccia da un'altra parte, per favore.
  • Anonimo il 23/05/2013 22:16
    PER VERA

    Cara Vera, visto che sono stato chiamato in causa, sono costretto ad intervenire, per l'ennesima volta.
    È ovvio ed educato, da parte mia, rispondere ad una persona che manifesta una sorta di premura nei miei confronti.
    Detto questo, ciò non toglie che, come più volte da me apertamente affermato, non può esistere con te un rapporto di reciproco rispetto, per questi motivi:

    Vai perennemente esprimendo giudizi su tutti coloro che non si occupano di politica;

    Su quelli che, come me, fanno satira, anche politica, ne approfitti direttamente, o con pubblicazioni indirette, per sminuire il valore della satira e delle persone che la fanno;

    Ultimamente, addirittura avevi a che ridire sulle volgarità;

    Quando ti si fa osservare, apertamente, quali sono i tuoi difetti, immancabilmente fai marcia indietro e tiri in ballo l'età oppure il tuo interesse per il bene comune di tutti, senza pensare che ognuno è quello che è e va rispettato, in quanto tale;

    Ti lamenti che ti dicono le cose di dietro invece che di persona. Questa, almeno per quanto riguarda me, Paola e Loretta è tremendamente falso. Basta leggere i commenti che ti abbiamo fatto, di cui, eventualmente, ne ho copia;

    Sistematicamente minacci di andar via, ma non te ne vai mai. Questa è diventata una telenovela poetica a puntate;

    Se ti facciamo osservare i tuoi difetti, e ne hai come ne abbiamo tutti, la prima cosa che dici è che non ti abbiamo capita. In questo mi sembri Belusconi quando, prima diceva una cosa e poi se la rimangiava dicendo che erano stati i giornalisti a capirlo male. Evidentemente, Berlusca docet.

    E mi fermo qua, perché francamente mi sono stufato. Voglio scrivere per puro divertimento e non voglio che il mio permanere su questo sito sia una continua battaglia ideologica, manovrata dal vento politico che spira sul momento.

    Mi permetto di spendere anche una parola per Loretta e Paola perché anch'esse si sono rese conto delle mie stesse cose e quindi la pensiamo perfettamente allo stesso modo;

    Ciò detto, sarò sempre gentile, con te come con altri, perché questa è la mia natura nei confronti di chi non prova a farmi passare per fesso, ma non gradisco i tuoi commenti e i tuoi apprezzamenti né su di me, né sul mio modo di essere e di pensare.
    Quindi preferisco se ci ignoriamo, simpaticamente.
  • Anonimo il 23/05/2013 22:03
    Ora LA STESSA DOMANDA RIVOLGO ANCHE A TE, GIAMA E A CHIUNQUE ALTRO DOVESSE ANCORA APPREZZARE IL CONTENUTO DELLA POESIA. VI PREGO, DATEMI UNA RISPOSTA. NE HO ASSOLUTO BISOGNO.
  • - Giama - il 23/05/2013 21:45
    Wow!! FORTISSIMA. Lor!

    Quasi inc... zzata la tua poesia!

    Fortissima la metafora!

    Ciao cara.
    Già
  • Anonimo il 23/05/2013 21:14
    CONFESSO: MI SENTO PROFONDAMENTE SMARRITA. Perché Loretta in questa poesia parla di me come lei mi vede, e non solo lei, ma anche Paola e Salvatore... sebbene con Salvatore io proprio oggi abbia normalmente dialogato, ricevuto parole gentili. Con loro due invece non riesco più a parlare, a spiegarmi. Non mi credono se dico che non provo rancore, ma solo smarrimento se sono convinte della mia falsità, io invece davvero non ne provo perché, se sono convinte che io sia come dicono, è ovvio che parlino di me come parlano... MA IO NON SONO COSI'. La mia schiettezza è così radicata in me, da essere insieme virtù e difetto, ossia atteggiamento interiore eccessivo. Capisco perciò che le persone non mi seguano, almeno queste persone perché sinceramente altri mi trattano diversamente, mi rimproverano magari per certe critiche aperte, mai per questa tremenda, così malevola falsità.
    Vi prego, Luca, Michele Rocco, Augusta, ditemelo chiaramente: in questa poesia vedete riflessa me??? TANTO PER CAPIRE. Perché qui non si tratta di accettare punti di vista diversi dai propri, qui, se tale concetto di me si ha, ditemi voi COME FACCIO A CONTINUARE UN DIALOGO... C o m e???!
  • Anonimo il 23/05/2013 18:03
    Cara Lor, quanto hai ragione! Vi sono parecchie persone così! Sono ambigue, sfuggono come l'anguilla e poi ti saltano alle spalle quando meno te l'aspetti e ti trovi impreparata e indifesa...
    Preferisco le persone dirette, che dicono esattamente in faccia quello che si pensa, almeno sai con chi hai che fare!

    "con smielate buone parole
    si fan credere buoni e santi
    ingannando tutti quanti."

    "Se qualcuno poi li smaschera
    allor si che vien fuori la vera loro natura!"

    Bravissima Lor!
  • augusta il 23/05/2013 17:26
    nulla d'aggiungere... il mio plauso... 1 beso

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0