username: password: dati dimenticati?   |   crea nuovo account

Riverenza

Nel disorientamento
rimane una luce
venuta dal cielo
e dalla luna
che illumina l'ampio sentiero
di liete feste non mancate
dove le fanciulle hanno avuto come armi
solo le loro lacrime belle.

Cade ora la notte
e lascia andare via l'ombra.
Nel silenzio stonato
di un tempo corto
splende l'avventura
e una grande riverenza.

 

4
2 commenti     4 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

4 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Alessandro il 25/05/2013 13:54
    Gli ultimi versi della prima strofa hanno una potenza evocativa veramente fuori dal comune. I miei complimenti.
  • Maurizio Cortese il 24/05/2013 14:28
    Molto poetica la chiusa, un inchino della notte al giorno in un tempo che è davvero breve.
  • Rocco Michele LETTINI il 24/05/2013 11:31
    IL SOAVE DI UN VERSEGGIO CHE PRENDE... ENCOMIABILE ROBERTO...
  • Don Pompeo Mongiello il 24/05/2013 08:09
    Un serto di lauro per questa tua eccezionale!

2 commenti:

  • - Giama - il 24/05/2013 18:30
    Una tappa di un lungo viaggio, la vita, o forse la vita stessa è soltanto una tappa di un'avventura che ancora dobbiamo affrontare?
    Spero di non essere andato troppo fuori tema.
    Ciao Roberto e complimenti come sempre!
    Giacomo
  • karen tognini il 24/05/2013 09:44
    Hanno sempre un ritmo speciale le tue poesie... ermetiche.. come piacciono a me...
    Bravo...

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0