PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Strazio d'amore

Te ne stai zitta
non dici na parola,
eppure me guardi
e me stoni;
dimme se almeno
uno poco
i valgo pe' te,
ma tu continui
a star zitta
e sto core
me strappi;
uno nodo a la gola
sento,
vorrei cantarti amore,
ma lo vento porta via
la voce mia.

 

3
1 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Anonimo il 26/05/2013 12:22
    Bellissima ode a ciò che fa soffrire di più: l'amore. Complimenti sinceri.
  • Rocco Michele LETTINI il 26/05/2013 05:43
    PAROLE PORTATE DAL VENTO IN UNO STRAZIO D'AMORE... NON NEL TEMPO DA QUESTO FANTASTICO COSTRUTTO DEL CORE...

1 commenti:

  • karen tognini il 26/05/2013 08:37
    Bellissima Don... e tu non la considerare.. lei ti verra' a cercare!.. anche la rima!

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0