PoesieRacconti utilizza cookie, anche di terze parti, per personalizzare gli annunci. Per informazioni o negare il consenso clicca qui.     Chiudi

Necrologio per un fiore

Per fraude fosti colto, come
gioia da donar a bella chioma;
strappato dalla dura terra,
madre e nutrice di tutte le fiere.
Perdesti i petali per un capriccio d'amore,
ad uno ad uno gaudio o dolore.
E come in vecchiaia i capei si spargon,
al vento rempaira la tua bianca corolla.
Mano possente ti spezzò il gambo
facendo fluire la vitale linfa
che dal terreno nutrimento t'offriva.
Piede ti calpestò il capino,
soffocando vita nova e vecchia.
E mentre una si spegne e l'altra s'aprende,
la brezza soffia e 'l mondo gira.

 

1
3 commenti     2 recensioni    

un altro testo di questo autore   un'altro testo casuale

2 recensioni:

  • Per poter lasciare un commento devi essere un utente registrato.
    Effettua il login o registrati
  • Fernando il 05/06/2013 15:51
    Non ci sono parole capaci da poter giudicare un composto così equilibrato.
    Brava davvero.
  • Rocco Michele LETTINI il 28/05/2013 03:45
    IL MIO PLAUSO DI ELOGIO PER QUESTA TUA SEQUELA MIRABILMENTE CURATA NE LO STILE E NE LO COSTRUTTO DI PIACEVOLI VERSI...

3 commenti:

  • Attanasio D'Agostino il 01/06/2013 11:02
    molto bella,
    un caro saluto e buona domenica Tanà
  • Golem il 28/05/2013 18:17
    Bellissima poesia. Strutturata veramente bene. Adoro gli ultimi due versi. Bravissima!
  • loretta margherita citarei il 28/05/2013 05:26
    apprezzatissima complimenti

Licenza Creative Commons
Opera pubblicata sotto una licenza Creative Commons 3.0